Fabrizia Pecunia

Nata il 13 marzo 1973
Lavoro: Coordinatore Operativo Acamtel srl
Casato: Rocca

Lavoro dal 2004 in Acamtel. Mi occupo di contabilità e bilancio e coordino la struttura operativa.
Da tempo, insieme al gruppo Cittadini in Comune, stiamo lavorando per realizzare un progetto innovativo in grado cogliere le opportunità che una natura meravigliosa e il lavoro di generazioni hanno creato.
Per questo mi sono candidata a Sindaco e vorrei essere il Sindaco di tutti, a disposizione della mia gente, superare le contrapposizioni, assumermi la responsabilità delle scelte compiute e farlo con il dialogo e il confronto.

Alessia Bonanini

Nata il 2 gennaio 1990
Lavoro: Insegnante di matematica in un Liceo di Genova
Casato: Cambeon

Sono la più giovane del gruppo, certamente inesperta ma con tanta voglia di mettermi in gioco e imparare. Per questo considero l’ascolto fondamentale. Ho scelto di candidarmi perché ho ritrovato in Cittadini in Comune il mio stesso desiderio di voler far rinascere la nostra comunità. Vivere fuori casa ti porta ad aver bisogno del tuo piccolo porto sicuro:  voglio lavorare affinché si risani! Credo nella necessità di costituire una Commissione scuola: un luogo cosi strategico per la nostra comunità non può essere dimenticato e abbandonato. Occorre saper guardare avanti.

Marco Bonanini

Nato il 25 aprile 1983
Lavoro: Impiegato amministrativo in Sogegross SpA
Casato: Cambeon

Sono laureato in Economia e Gestione dei Servizi e dopo aver fatto il revisore contabile in Deloitte & Touche oggi sono in Sogegross. Ho aderito a questa lista perché per arrivare ad una rinascita del tessuto sociale e ritrovare il senso di appartenenza della nostra Comunità bisogna ripartire dall’aggregazione. Ho sposato da oltre un anno e mezzo il progetto di Cittadini in Comune perché si basa proprio sulla partecipazione e sul dialogo di tutti i cittadini. Per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, individuati attraverso l’ascolto, credo sia indispensabile operare attraverso Commissioni aperte.

Oscar Bordoni

 

Nato il 2 febbraio 1963
Lavoro: dipendente del Comune della Spezia
Casato: Baciciun

Ho sempre creduto nel dialogo. Ho sempre pensato la diversità di opinioni come una ricchezza. Ho sempre considerato l’interlocutore politico un avversario mai un nemico. Ritengo la sicurezza un problema centrale. Per me la politica è partecipazione... Cittadini in Comune l’approdo naturale. Non voglio fare altra promessa che il mio massimo impegno.

Giovanni Capellini

Nato il 23 agosto 1960
Lavoro: Ingegnere civile
Casato: Bertelin

Chiedo ai concittadini di darmi fiducia per avere la possibilità di offrire il mio contributo; farò il massimo per non deluderli. Non si intravvede un’idea di come saranno i nostri paesi e il nostro territorio negli anni che ci aspettano; la nostra comunità deve svilupparsi ed essere protagonista del suo futuro. Il bene comune e i beni comuni del nostro territorio richiedono interessamento e cura mentre, purtroppo, tali valori sono trascurati e si vanno perdendo. Per questo ho deciso di candidarmi e mettere a disposizione le mie competenze e capacità, offrendo il mio contributo per cambiare le cose.

Vittoria Capellini

Nata il 12 settembre 1968
Lavoro: Insegnate di inglese
Casato: Bagà

Abito a Volastra. Sono laureata in Lingue e letterature straniere e faccio l’insegnante di Inglese in una scuola secondaria della Spezia dove mi occupo anche di progetti di scambio internazionali. Mi piace molto il mio lavoro e ancora di più mi piace il luogo dove vivo, così, quando mi hanno parlato del progetto di Cittadini in Comune mi è sembrato naturale aderirvi. L’idea di una politica che ripartiva dal basso ascoltando la gente era la risposta che stavo cercando. Inoltre sono convinta che sia importante mettere a disposizione della comunità le proprie professionalità.

Matteo Fazioli

Nato il 19 maggio 1979
Lavoro: Dipendente ATC
Casato: Cambeon

Ho deciso di candidarmi perché per cambiare davvero le cose non basta dire di volerlo fare. Metterò a disposizione dell’Amministrazione l’esperienza che ho maturato nel volontariato con l’obiettivo di rendere concreto e fruttuoso il processo di partecipazione che intendiamo sviluppare. Per questo mi piacerebbe contribuire ad attivare una Commissione che coinvolga e integri e sostenga le attività delle associazioni del volontariato che operano nel teritorio nostro comune.

Elisabetta Gasparini

Nata il 4 agosto 1976
Lavoro: Impiegata amministrativa presso Quanta SpA
Casato: Zanelli

In Quanta SpA, inizialmente mi sono occupata di ricerca e selezione del personale , oggi gestione e amministrazione .

Tornare ad essere Comunità, fare in modo che gli abitanti si appassionino di nuovo al loro territorio, che abbiano voglia di partecipare alle scelte anche e soprattutto quando saranno scelte difficili... Questa è la sfida. Ho deciso di candidarmi perché credo in questo progetto, nelle persone che lo stanno portando avanti e che lavorare tutti assieme per un futuro sostenibile sia l’unica via per la rinascita del nostro paese e della nostra comunità.

Eugenio Rollandi

Nato il 21 maggio 1973
Lavoro: Imprenditore attivà turistico ricettiva
Casato: Chechin

Da tempo meditavo la scelta di candidarmi. Ho scelto il gruppo che porta avanti il programma più in linea con la mia idea di paese e di comunità. Un’Amministrazione comunale organizzata, con le idee chiare, con un progetto di sviluppo ben delineato da portato avanti e attuare insieme. Un progetto che ha come fondamento idee nuove per Riomaggiore, Manarola, Groppo e Volastra. Voglio che i nostri paesi continuino a vivere e guardare al futuro.  Perché ciò accada occorre ricordare le nostre origini e mantenere vive le nostre tradizioni.

Lorenzo Rollandi

Nato il 9 novembre 1977
Lavoro: Biologo marino, sono Perito navale: la mia passione di sempre è il mare
Casato: Papa

La scelta di candidarmi con “Cittadini in Comune” è motivata dalla totale condivisione delle sue finalità e, soprattutto, della strategia per conseguirle: un dialogo continuo, paritetico e propositivo tra cittadini e  Amministrazione. Metterò al servizio della nostra Comunità la mia professionalità, impegnandomi affinché si raggiunga la consapevolezza dell’unicità e fragilità dell’ambiente - marino e terrestre - che contraddistingue il nostro territorio. Tale consapevolezza è fattore indispensabile per poter ricostituire il difficile equilibrio nelle relazioni tra il territorio e i suoi abitanti, ormai sbilanciato da tempo. La salute dell’ambiente in cui viviamo è garanzia per il nostro futuro.

Edoardo Valente

Nato il 1 luglio 1986
Lavoro: Ingegnere chimico
Casato: Lebéci

Mi occupo della progettazione di impianti di trattamento delle acque. Ho deciso di candidarmi perché credo in questo Programma e mi piacerebbe dare il mio contributo alla rinascita di questa nostra meravigliosa terra. Voglio sentirmi più responsabile verso il territorio in cui vivo e cercare di migliorare lo stato delle cose. Per questo occorre mettere ben a fuoco tutte le tematiche legate al territorio e soprattutto quelle legate all’agricoltura e alla sostenibilità.